I VERBALI del Consiglio Pastorale

 VERBALE N°19 CONSIGLIO PASTORALE DELLA COMUNITA’

SAN PIETRO DA VERONA SEVESO

2015 / 2019

 

Assenti giustificati: Bodio Walter, Corbetta Don Cesare, Ghirardi Emilia, Penna Don Eugenio, Simonetti Michele, Traina Giovanni.

Altri assenti: Baio Laura, Besana Serena, Cazzaniga Francesco, Cerliani Maria, Chinappa don Francis, Monti Giulia, Riva Giorgio,

 

Alle ore 21:00 di martedì 11 settembre si apre la 19° seduta del Consiglio Pastorale presieduta dal Parroco Don Carlo Pirotta, mentre il consigliere Ferruccio De Toni viene designato come moderatore.                                                                                                          L’ordine del giorno prevede i seguenti punti:

  • Saluto e approvazione verbale seduta precedente
  • Presentazione del calendario CPCP anno pastorale 2018/ 2019 Comunità San Pietro da Verona
  • Lettera Pastorale per il 2018 / 2019 “Cresce lungo il cammino il suo vigore”
  • Varie ed eventuali.

Prima di affrontare i punti all’o.d.g. Don Carlo comunica che per motivi familiari la coppia Alessandro Pozzoli e Sabrina Manuele hanno presentato le loro dimissioni da consiglieri, ad essi subentra Alessia Allievi; Sabrina che faceva parte anche della giunta sarà sostituita da Nicola Celora, che ha già accettato l’incarico.

Don Carlo invita i presenti alla preghiera rifacendosi al brano evangelico di Giovanni                         3,1-13 che sarà proclamato domenica prossima, III domenica dopo il martirio di San Giovanni. La preghiera di questa sera sarà la semplice lettura del suddetto brano domandandoci come sono le nostre notti e se ci sarà anche per noi una notte in cui, come Nicodemo, andremo dal maestro per interrogarlo.

Ferruccio De Toni, dopo aver augurato un buon rientro dalle vacanze estive, afferma che per avviare bene l’anno pastorale 2018 – 2019 inizieremo a conoscere la lettera pastorale dell’Arcivescovo Mario Delpini “Cresce lungo il cammino il suo vigore” attraverso un’intervista video registrata.

Alla fine dell’ascolto dell’intervista Don Carlo si rivolge a coloro che hanno già letto la lettera sollecitandoli a esporre qual è stato il loro primo impatto e quali le risonanze in merito a ciò che l’Arcivescovo scrive.

Secondo Cesare Manzoni è interessante ciò che si legge a proposito della spiritualità dei credenti. L’Arcivescovo propone che l’anno pastorale 2018 – 2019 sia vissuto come occasione propizia perché le comunità e ciascuno dei credenti della nostra Chiesa trovino modo di dedicarsi agli “esercizi spirituali” del pellegrinaggio, e ciò che Delpini raccomanda non sono cose fuori dal comune (iniziative fantasiose, proposte che stupiscono, esperienze esotiche), ma semplicemente l’ascolto della Parola, la partecipazione alla Celebrazione Eucaristica, la preghiera personale e comunitaria.

Ferruccio De Toni evidenzia la positività della costituzione di una Commissione per la promozione del bene comune annunciata dall’Arcivescovo nella lettera pastorale.

Don Carlo sottolinea che l’Arcivescovo tiene molto a questo camminare tant’è vero che nel prossimo Avvento darà inizio alla visita pastorale in tutta la Diocesi. E per esprimere in un concreto andare l’immagine di una Chiesa pellegrina sono già stati programmati alcuni eventi diocesani: il pellegrinaggio a Lourdes (14- 16 settembre) aperto a parrocchie e malati accompagnati da CVS, UNITALSI e OFTAL; il pellegrinaggio a Roma per la canonizzazione di Paolo VI (13 – 15 ottobre); il pellegrinaggio al Cairo dei preti del primo decennio di ordinazione (25 febbraio – 1 marzo 2019).

 

Ferruccio De Toni presenta il calendario delle attività del CPCP per il prossimo anno pastorale. Gli incontri previsti sono i seguenti:

  1. Incontro odierno
  2. 9 ottobre serata con le commissioni
  3. 23 ottobre CPCP straordinario
  4. 11 dicembre CPCP
  5. 9 gennaio serata con le commissioni
  6. 29 gennaio incontro del CPCP con l’Arcivescovo presso la chiesa Santa Maria Nascente a Meda
  7. 19 febbraio CPCP
  8. 12 marzo CPCP
  9. 9 aprile serata con le commissioni
  10. 14 maggio CPCP
  11. 11 giugno serata con le commissioni

Don Carlo informa che dopo un’ulteriore riflessione sul calo considerevole della partecipazione alla messa festiva da parte dei ragazzi dell’IC si è pensato ad una sperimentazione per i bambini di seconda elementare: coinvolgere anche quei genitori che lo desiderano a condividere con i loro figli il percorso di annuncio facendo in modo che il fine, il luogo, il tempo sia il giorno del Signore, cioè la messa festiva.                                                Tutto questo vedrà impegnati bambini e famiglie due domeniche al mese.

Le catechiste di seconda elementare hanno accettato con fatica questa proposta, ma ogni gruppo si è reso disponibile a programmare gli incontri.

Nel corso del mese due domeniche saranno riservate agli incontri con i bambini delle classi seconde e ai loro genitori, una domenica ad eventuali attività formative e un’altra domenica alla catechesi parrocchiale degli adulti che, a differenza degli altri anni, non sarà tenuta solo da Don Carlo ma è stata richiesta la collaborazione di tutti i sacerdoti.

Alla richiesta di Don Carlo di dare un parere su una siffatta impostazione Rosaria Pellegrino così si esprime: Certamente nel proporre questa sperimentazione emergeranno non poche difficoltà, ma ora più che mai è necessario valorizzare la Celebrazione Eucaristica della domenica se vogliamo recuperare coloro che stiamo perdendo per strada. Dobbiamo mettere al centro delle nostre attività la Santa Messa domenicale.

Anche Maria Curtosi è convinta che senza una giusta valorizzazione della Celebrazione Eucaristica della domenica continueremo a vedere in chiesa le panche, una volta affollate dai ragazzi dell’IC, sempre più vuote.

Seguono domande per chiarire meglio l’organizzazione della catechesi rivolta ai bambini delle classi seconde, critiche e/o condivisioni dell’innovazione che s’intende apportare.

Nelle varie ed eventuali Cesare Manzoni informa cha la Diocesi propone ai CP quattro laboratori e sollecita la nostra partecipazione a quello di sabato 17 novembre presso il Centro Pastorale di Seveso.

Don Carlo comunica l’assegnazione degli incarichi per la pastorale giovanile:

Don Massimiliano seguirà i giovani, Don Cesare gli adolescenti, Don Carlo i preadolescenti;

Mentre per creare una sintonia tra i catechisti della nostra comunità, Don Carlo seguirà il gruppo di seconda elementare, Don Donato quelli di terza elementare, Don Cesare quelli di quarta elementare, Don Massimiliano quelli di quinta elementare e prima media che quest’anno riceveranno insieme il sacramento della Confermazione.

Esauriti tutti i punti all’odg la seduta ha termine con la preghiera della Salve Regina

©2020 Designed By Utility Line Italia

Search