LITURGIA - IL MATRIMONIO

Il Matrimonio è un Sacramento: è un atto di Dio, è un segno efficace della sua Grazia in ordine alla vita coniugale degli sposi. Il Matrimonio, dunque, prima che “in Chiesa” si celebra davanti a Dio!

I percorsi di preparazione al Sacramento del Matrimonio

  • Sessione autunnale
    Dal 16 settembre 2019, ogni lunedì, alle ore 21.00, in luogo da destinarsi
  • Sessione invernale
    Dal 13 gennaio 2020, ogni lunedì, alle ore 21.00, in luogo da destinarsi
  • Incontri antropologici a cura del Consultorio Familiare: Seveso: 19, 26 febbraio e 4 marzo
  • Corso residenziale 2020
    Nei giorni 1-2 maggio 2020, un percorso che prevede la permanenza, con vita comune, per due giorni, per i fidanzati che sono in difficoltà a frequentare un normale corso serale.

Percorsi fidanzati nelle altre Parrocchie del Decanato Seregno Seveso

 


Iter da compiere per giungere al Sacramento del matrimonio:

  1. Il primo incontro, fatto possibilmente un anno prima delle nozze, serve per proporre l'opportuno itinerario di fede in preparazione al matrimonio (incontri persona usati per un cammino dl recupero della fede, corso prematrimoniale).
  2. Il secondo incontro è la valutazione circa la fruttuosità dell'itinerario di fede proposto e la verifica dell'utilità del corso prematrimoniale frequentato.

In quell'occasione:

  • si comincia a compilare la parte dei dati anagrafici della posizione matrimoniale;
  • i consegna la DOMANDA di matrimonio;
  • si chiedono i documenti religiosi (battesimo, cresima ed eventuale prova testimoniale dello stato libero);
  • si presentano eventuali richieste di licenza o dispensa all'Ordinario;
  • si chiede ai fidanzati di ottenere dall'Ufficio Anagrafe della propria Residenza il certificato contestuale (nascita, residenza, stato civile), questo certificato alcuni Comuni lo emettono esclusivamente a fronte del pagamento di una marca da bollo.

3. Nel terzo incontro:

  • si discute insieme sulla domanda di matrimonio consegnata;
  • si fa la richiesta di pubblicazioni alla casa comunale;
  • si procede all'esame dei fidanzati (consenso o istruttoria)
  • si fa la richiesta di pubblicazioni canoniche.

4. Nel quarto incontro si spiega il rito del matrimonio e si indica concretamente come premettere al matrimonio la celebrazione della penitenza.

I Documenti necessari per il matrimonio:

  • CERTIFICATO DI BATTESIMO ad uso matrimonio, da richiedere alla parrocchia dove si è stati battezzati. (N.B. Il certificato di cresima è da richiedere alla parrocchia dove si è stati cresimati qualora l’indicazione non risultasse sul certificato di battesimo).
  • STATO LIBERO ECCLESIASTICO qualora uno dimori o abbia dimorato per più di un anno, fuori diocesi, dopo i 16 anni. Da richiedere nella Parrocchia dove è più facile recarsi a due persone che abbiano conosciuto il futuro sposo/a dai sedici anni in avanti e che sappiano dare tutti i dati necessari al parroco
  • CERTIFICATO DI RESIDENZA, CITTADINANZA ITALIANA, STATO LIBERO ("CONTESTUALE") da richiedere all’anagrafe del Comune di residenza.

N.B. Durata e validità dei documenti: 6 mesi. Trascorsi i 6 mesi è possibile utilizzare ancora i documenti dichiarando per iscritto, sul documento stesso, che non sono avvenute variazioni e sottoscrivendolo con la propria firma.
Prima di procurare i documenti vale la pena incontrarsi con il prete.

Per preparare la liturgia delle nozze, si può scaricare un programma della Diocesi di Milano: QUI.

©2019 Designed By Utility Line Italia

Search