IL VANGELO DEL GIORNO

Risultati immagini per circoncisione di Gesù

 

Nm 6,22-27; Sal 66; Fil 2,5-11; Lc 2,18-21

1/1 MER - OTTAVA DEL NATALE

Con la circoncisione Gesù diviene vera discendenza di Abramo. In Lui possono essere benedette tutte le tribù della terra. La circoncisione è essenza dell’alleanza tra Abramo e il Signore: “Quando Abram ebbe novantanove anni, il Signore gli apparve e gli disse: «Io sono Dio l’Onnipotente: cammina davanti a me e sii integro. Porrò la mia alleanza tra me e te e ti renderò molto, molto numeroso». Subito Abram si prostrò con il viso a terra e Dio parlò con lui: «Quanto a me, ecco, la mia alleanza è con te: diventerai padre di una moltitudine di nazioni. Non ti chiamerai più Abram, ma ti chiamerai Abramo, perché padre di una moltitudine di nazioni ti renderò. E ti renderò molto, molto fecondo; ti farò diventare nazioni e da te usciranno dei re. Stabilirò la mia alleanza con te e con la tua discendenza dopo di te, di generazione in generazione, come alleanza perenne, per essere il Dio tuo e della tua discendenza dopo di te. La terra dove sei forestiero, tutta la terra di Canaan, la darò in possesso per sempre a te e alla tua discendenza dopo di te; sarò il loro Dio». Disse Dio ad Abramo: «Da parte tua devi osservare la mia alleanza, tu e la tua discendenza dopo di te, di generazione in generazione. Questa è la mia alleanza che dovete osservare, alleanza tra me e voi e la tua discendenza dopo di te: sia circonciso tra voi ogni maschio. Vi lascerete circoncidere la carne del vostro prepuzio e ciò sarà il segno dell’alleanza tra me e voi. Quando avrà otto giorni, sarà circonciso tra voi ogni maschio di generazione in generazione, sia quello nato in casa sia quello comprato con denaro da qualunque straniero che non sia della tua stirpe. Deve essere circonciso chi è nato in casa e chi viene comprato con denaro; così la mia alleanza sussisterà nella vostra carne come alleanza perenne. Il maschio non circonciso, di cui cioè non sarà stata circoncisa la carne del prepuzio, sia eliminato dal suo popolo: ha violato la mia alleanza»” (Gen 17,1-14). Senza la circoncisione, pur essendo Gesù figlio Dio, mai avrebbe potuto essere figlio di Abramo e neanche figlio di Davide. Non sarebbe appartenuto al popolo dell’alleanza, non avrebbe potuto compire le promesse fatte da Dio sia ad Abramo che a Davide. Gesù deve essere vero figlio dell’uomo, vero figlio di Abramo, vero figlio di Davide. Dalla Vergine Maria è nato come vero figlio dell’uomo. Per l’adozione e la nascita nello spirito da Giuseppe può essere vero Figlio di Abramo e di Davide.

Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore. I pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com’era stato detto loro. Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall’angelo prima che fosse concepito nel grembo.

San Paolo rivela ai Galati che la discendenza di Abramo è solo Gesù. Solo in Lui avviene la benedizione di tutti i popoli: “È appunto ad Abramo e alla sua discendenza che furono fatte le promesse. Non dice la Scrittura: «E ai discendenti», come se si trattasse di molti, ma: E alla tua discendenza, come a uno solo, cioè Cristo. Tutti voi infatti siete figli di Dio mediante la fede in Cristo Gesù, poiché quanti siete stati battezzati in Cristo vi siete rivestiti di Cristo. Non c’è Giudeo né Greco; non c’è schiavo né libero; non c’è maschio e femmina, perché tutti voi siete uno in Cristo Gesù. Se appartenete a Cristo, allora siete discendenza di Abramo, eredi secondo la promessa” (Cfr. Gal 3,15-29). La benedizione non è un dono che Cristo offre allo stesso modo che un albero offre i suoi frutti all’uomo perché si nutra con essi. Il dono di Gesù è dato perché si divenga corpo di Cristo e si viva in Lui, con Lui, per Lui, attingendo ogni dono in Lui, dimorando in Lui, anzi essendo una cosa sola, un solo corpo con Lui. Se non si diviene una cosa sola con Cristo si rimane fuori dalla benedizione. Se non si dimora in Cristo, la benedizione non produce alcun frutto di vita eterna. Quanti propongono una salvezza per Cristo, che non sia anche salvezza in Cristo e con Cristo, sono fuori dalla retta fede. Anche il cristianesimo è pura invenzione. Ogni altra dichiarazione di salvezza, senza divenire corpo di Cristo, non appartiene alla purezza della fede.

Madre di Dio, Angeli, Santi, fate che i cristiani comprendano il vero mistero di Gesù.

©2019 Designed By Utility Line Italia

Search