Il MATERIALE della Comunità Pastorale

Gentilissimi genitori delle scuole parrocchiali della Comunità Pastorale San Pietro da Verona in Seveso,

più di un secolo fa i nostri Parroci, Padre Giovanni Masciadri a San Pietro e don Silvio Gatti a Baruccana aprivano due “asili per l’infanzia” per provvedere soprattutto ai bambini poveri che non potevano permettersi istitutrici o babysitter. Nel corso di pochi decenni le due istituzioni presero piede e fiorirono diventando modelli di assistenza ai piccoli dai 3 ai 6 anni. Negli anni successivi a San Pietro si sviluppava anche la scuola elementare (come si chiamava allora).

Oggi la situazione è profondamente cambiata rispetto al lontano tempo in cui queste scuole sono state create.

Continua ad esservi una ragione per questo servizio anche se l’urgenza a cui rispondere non è più la povertà economica ma l'emergenza educativa in un tempo di confusione ideologica e di sempre nuovi bisogni speciali per i bambini.

Vi è anche la sfida economica: una scuola paritaria, che è garantita dalla nostra Costituzione che sancisce la libertà di educazione ma non la sostiene economicamente, ha comportato una richiesta economica alle famiglie che è difficile da sopportare e il conseguente calo delle iscrizioni per ragioni economiche.

Abbiamo bisogno di nuove modalità che permettano una miglior sostenibilità economica ed un rilancio della qualità dei nostri istituti.

Per queste ragioni abbiamo chiesto aiuto alla nostra Curia Diocesana che ci ha suggerito un percorso che potrebbe farci raggiungere questi obiettivi: l’aggregare le due scuole dell’Infanzia (San Pietro e Beata Vergine Immacolata) e le due scuole primarie (San Pietro e San Giuseppe di Meda).

Già dal primo settembre potremo così vedere alcuni cambiamenti: resteranno intatti i nomi e le sedi ma avremo una coordinatrice unica per le due scuola dell'infanzia che saranno consorziate avendo come capofila la scuola di San Pietro; così come resteranno intatti i nomi e le sedi, ma avremo una organizzazione pedagogica-amministrativa unica per le due scuole primarie, che saranno consorziate avendo come capofila la San Giuseppe di Meda.

In questo modo vorremmo non solo far fronte alle difficoltà economiche e di gestione, ma anche garantire progressivamente un potenziamento dell’offerta formativa e un ulteriore innalzamento della qualità della didattica.

Vi chiediamo di accompagnare con simpatia e con una preghiera l’inizio di questo percorso, sperando di vedere al più presto i frutti di questa nostra nuova sfida e ci diamo appuntamento a settembre per un incontro nel quale rispondere a eventuali dubbi e domande.

©2021 Designed By Utility Line Italia

Search