I VERBALI del Consiglio Pastorale

Giornate Famiglia, vita, malati

Si accolgono le proposte della Diocesi. Sonia relaziona sull'incontro della Commissione Famiglia che invita ad animare la Messa principale in ogni parrocchia coinvolgendo le famiglie e donando, al termine, un gioco da tavola da usare in famiglia. Si accoglie l'invito di don Roberto Spreafico (Presidente della Fondazione Edith Stein) a pubblicizzare le attività del Consultorio Familiare Decanale e ad incentivare la colletta di quel giorno per aiutare le Parrocchie a sostenere la Fondazione stessa.

Giornate Eucaristiche

Si decide di avere nella settimana in cui si proporranno le giornate eucaristiche una duttilità di orari legati alle situazioni particolari di ogni parrocchia

Festa della Presentazione del Signore

Dovendosi celebrare di domenica si precisa che in ogni celebrazione si farà l'ingresso solenne con la benedizione delle candele, nella Messa principale si farà una breve processione invitando tutti i fedeli a partecipare.

Regolamento dei Consigli degli Oratori

Dovendosi rinnovare i Consigli degli Oratori, dopo l'elezione del nuovo Consiglio Pastorale di Comunità si conferma il regolamento approvato dalla Diaconia il 5 gennaio 2017 (a piede di pagina l'allegato)

Varie ed eventuali

Si conferma che, nella seduta del CPCP del prossimo 4 febbraio, don Cesare presenterà la lettera dell'Arcivescovo sulla Quaresima.

Viene letta la relazione del Centro di Ascolto Caritas sugli utenti del 2019: 

Attività Centro di Ascolto.

- sono state ascoltate nr. 302 persone, di cui n. 136 di nazionalità italiana;

- sono stati effettuati nr. 41  interventi finanziari per euro 6.250;

- sono stati distribuiti nr. 222 pacchi alimentari;

attraverso la comunità di fratel Ettore sono stati distribuiti nr. 1.100 pacchi di "fresco/prodotti prossimi alla scadenza.

 Don Carlo presenta l'ipotesi di cessione di una parte del Centro Parrocchiale di via Arese per la realizzazione di alcuni appartamenti per un progetto "Dopo di Noi" (piccole comunità per persone adulte disabili).

 

Allegato:

REGOLAMENTO CONSIGLIO D’ORATORIO

(approvato dalla Diaconia del 5 gennaio 2017)

Il Consiglio d’Oratorio è l'assemblea che riunisce le varie figure educative nella comune responsabilità e con l'obiettivo di gestire l'oratorio lavorando all'attuazione del progetto educativo.

COMPOSIZIONE Il Consiglio d'Oratorio è formato da:

* parroco, responsabile legale-giuridico di ogni attività

* dal sacerdote responsabile della pastorale giovanile,

* dal direttore laico dell’Oratorio e/o Coordinatore Educativo 

* 3 rappresentanti dei genitori,

* 3 rappresentante/i di giovani. 18enni, adolescenti

* Rappresentanti società sportive, gruppo catechisti, educatori, animatori, e di eventuali gruppi

* segretario.

All'inizio di ogni anno pastorale ogni gruppo è tenuto a nominare, con la modalità che ritiene più opportuna, i propri rappresentanti, e il CO stesso potrà invitare persone in rappresentanza di categorie non organizzate in gruppi strutturati.  Il CdO si rinnova con il Consiglio Pastorale.

Una volta fissata, la composizione del consiglio sarà resa pubblica tramite gli strumenti di comunicazione dell'oratorio e della parrocchia.

Ogni membro del CO deve essere consapevole dell'impegno di cui si prende carico, pertanto in caso di assenza alla seduta è invitato a delegare un membro del gruppo che rappresenta per sostituirlo. Sono concesse al massimo n. 2 assenze all’anno per ogni gruppo. Le assenze verranno segnate su apposita tabella creata dalla segretaria. Nel caso in cui il numero consentito di assenze venga superato, il Responsabile Laico dell'Oratorio procederà a contattare il gruppo per richiedere la nomina di nuovi rappresentanti.

Tutta la comunità può partecipare alle riunioni del consiglio d’oratorio, senza avere però il diritto di parola. Richieste, proposte e osservazioni di tutti coloro che non fossero rappresentati nel CdO dovranno essere trattate con il Parroco e/o il Vicario Parrocchiale, che deciderà la sede più opportuna in cui discuterle.

FUNZIONI

Le funzioni del CO sono: 

  • Coordinare, disporre le varie proposte e iniziative secondo un calendario, tenendo presente l'importanza di ognuna ma anche le priorità tra le stesse. 
  • Informare, comunicare e mettere in comunicazione, fare in modo che le varie attività, proposte, decisioni siano chiaramente comprese, recepite e messe a conoscenza dei destinatari. attraverso i diversi mezzi di comunicazione a disposizione e redigendo appositi verbali. 
  • Consigliare, proporre e discutere le varie proposte che ad esso pervengono, esprimere pareri e prendere decisioni circa la gestione dell'oratorio (queste funzioni sono delegate al CO dal consiglio pastorale). 
  • Ascoltare, osservare, prevenire, riportare in consiglio le situazioni e i problemi reali che derivano da un attento e sincero ascolto, dialogo e confronto con le persone, in un atteggiamento di vigilanza sulle situazioni difficili ma anche sulle opportunità di crescita dei gruppi.
  • Decidere le strategie da attuare per affrontare le situazioni e i problemi riscontrati e delegarne l'attuazione, mantenendone la supervisione.

 

©2020 Designed By Utility Line Italia

Search